De RosaItaliano

GREGA BOLE VINCE IL TOUR DE KOREA, MAGLIA GIALLA ALLA NIPPO VINI FANTINI.

GREGA BOLE VINCE IL TOUR DE KOREA, MAGLIA GIALLA ALLA NIPPO VINI FANTINI.

Il corridore sloveno, nel 2016 già vincitore del GP Costa degli Etruschi, conquista la prima classifica generale della sua carriera dopo le 15 vittorie in tappe e competizioni di un giorno. Risultato conquistato con grande tenacia e lavoro di squadra, con il compagno Giacomo Berlato che chiude quarto in classifica generale e migliore degli italiani in gara.



The Slovenian rider, in 2016 already winner of the GP Costa degli Etruschi, is the final leader of the Tour de Korea General Ranking. It is the first Tour victory in his career. The results reached with a good team work, together with his team mates Giacomo Berlato that concludes 4th in the general ranking as best Italian rider in race.

Due atleti nella TOP 5 della classifica generale. Uno, Grega Bole, sul gradino più alto del podio, con la maglia gialla del Tour e leader della generale. Questo il grande bottino della NIPPO Vini Fantini al Tour de Korea.
Sono otto le tappe del Tour, corse dagli #OrangeBlue all’attacco, le ultime tre indossando la maglia gialla di leader del con Grega Bole. Decisiva la sesta tappa Asan › Chungju, la più dura, dove i campioni hanno fatto la differenza. I compagni di squadra Grega Bole e Giacomo Berlato, con un’azione congiunta, sono arrivati al traguardo conquistando rispettivamente il primo e il quarto posto della classifica generale, posizioni consolidate e mantenute anche nelle ultime due e fondamentali tappe che hanno portato il corridore sloveno alla vittoria finale.
Grega Bole dopo la grande crescita dei primi mesi è stato stonato dalla brutta caduta all’Amstel Gold Race che ne ha messo a rischio anche la partecipazione al Giro d’Italia, un Giro al quale ha partecipato stringendo i denti, voluto da Stefano Giuliani per trasmettere grinta ed esperienza ai compagni più giovani. Ora il corridore sloveno sta dimostrando di essere in grande ripresa.


Per Bole, nonostante le 15 prestigiose vittorie conquistate tra i Pro nella sua carriera, tra le quali un campionato nazionale e una gara di categoria World Tour, si tratta di una prima volta:
“Ho conquistato il mio primo Tour, la mia prima classifica generale,che soddisfazione questa maglia gialla!” racconta Grega Bole “Ci tengo a ringraziare tutto il team per questo grande risultato. Non solamente i compagni qui presenti che sono stati ovviamente fondamentali per conquistare prima e mantenere poi, questa maglia di leader che tutti volevano ma noi abbiamo conquistato. Ma ci tengo a ringraziare tutto il team e lo staff, come dicevo a inizio anno quando sono ritornato con il team NIPPO, qui è come una grande famiglia, con il DS Giuliani e tutti i compagni. Questa vittoria è per tutti loro.” Tornando sulla gara appena conquistata il corridore sloveno commenta: “Mi è mancata solo la vittoria di tappa, ma quella l’avevo già ottenuta nel 2014 qui in Korea. Indossare la maglia di leader finale è tutta un’altra cosa, molto emozionante. Per questo progetto Italo-Giapponese, le gare Asiatiche sono importanti tanto quanto quelle Europee. Con la maglia azzurra di De Negri al Tour of Japan, e la mia vittoria del Tour de Korea, le stiamo onorando al meglio. E vogliamo continuare così!”


Quello di Grega Bole non è l’unico debutto alla vittoria di un Tour. In ammiraglia, Shinichi Fukushima, il Direttore Sportivo giapponese, conquista la sua prima vittoria di una classifica generale dopo aver segnato il debutto in ammiraglia in un grade tour di un DS Nipponico: “Qui alla NIPPO Vini Fantini sto imparando e crescendo molto insieme a due grandi DS come Giuliani e Manzoni. Dopo la fantastica esperienza al Giro d’Italia, sulla seconda ammiraglia, qui in Korea ho avuto la possibilità di guidare un grande team. Giacomo Berlato ha svolto un lavoro grandioso nella sesta e decisiva tappa contribuendo a staccare il leader della generale e portando Grega Bole verso la vittoria. Sono felice e spero continueremo a fare così bene nelle prossime gare.”

Final Ranking:
1 - Grega Bole - NIPPO Vini Fantini
2 - Javier Megias - Team Novo Nordisk + 0'13''
3 - Suk Hyo Gong - KSPO + 0'13''
4 - Giacomo Berlato - NIPPO Vini Fantini + 0'36''
5 - Alexandr Shushemoin -Vino 4ever SKO +0'54''





Two riders in the TOP5 of the general ranking. One, Grega Bole, on the top of the podium, with the yellow jersey of the Tour and leader of the General Ranking. This is the final count of the NIPPO Vini Fantini in Tour de Korea.
8 stages of Tour, with #OrangeBlue attacking, the last 3 wearing the yellow jersey of leader with Grega Bole. The most important stage has been the 6th from As an to Chungju, the hardest, where champions made the difference. The teammates Grega Bole and Giacomo Berlato, with a join action, arrived to the finish line before the previous leader, joining the 1st and 4th position of the General Ranking and keeping it untile the end of the Tour.
Grega Bole after the great growth of the begin of the season had a bad fall in Amstel Gold Race that put in risk also the participation to the Giro d’Italia. A Giro where Grega Bole participate staying strong, pushed by Stefano Giuliani to be there to give motivation and experience to the youngest riders of the team. Now Bole is back.


For him, also if he already won 15 races in his career, among them the National Champion and a World Tour race, it is the first general Ranking victory:
“I made it, my first Tour won, what a great satisfaction this yellow jersey!” tells Grega Bole “I really want to thank all my team, not only the riders in Korea. They for sure are the first because they help me a lot to join this results. But I want to thank all the team that is not here, as I said at the begin of the year I’m back in a family here in NIPPO Vini Fantini, with the DS Giuliani and all my teammates. This victory is also for them.”
Coming back to the race here the comment of the rider: “I miss only the stage victory, but that I already take it in 2014 here in Korea. To wear the jersey leader is something new and different. This Italian-Japanese projects cares a lot also of all the Asian races. With the blue jersey of De Negri in Japan and the Yellow one of leader here we are honoring the Asian calendar of the team at the top. We want to keep going on in this way.”


The one of Grega Bole isn’t the only debut to the victory of a Tour. On the team car, the new Japanese Sports Directors Shinichi Fukushima, get his first victory after the debut in a great Tour at Giro d’Italia: “Here in NIPPO Vini Fantini I’m learning a lot, working with two experienced sports directors as Stefano Giuliani and Mario Manzoni. After the wonderful experience in Giro d’Italia, here in Korea I had the possibility to lead a great team. Giacomo berate made a great job in the 6th stage, when I ask to him to work for Grega helping him to made out the leader of One Pro Cycling. I’m happy for the victory and I hope we will keep to made good things in next races.”

Monday, 13 June 2016 · Professional Winning
Back to Blog